Logo Centro Medico San Giacomo

Direttore Sanitario Dott. Mario Fantini

Il centro

Centro Medico San Giacomo
Numero d'emergenza

Dott. Claudio Stradi

ANGIOLOGIA MEDICA Claudio Stradi

Dal 1985 al 2010 responsabile di angiologia presso la casa di cura Salus di Reggio Emilia.

Dal 1998 al 2009 responsabile riabilitazione arterio-venosa presso le Terme della Salvarola.

Dal 1985 al 1997 responsabile servizio di angiologia ed ecodoppler presso la Casa di Cura Villa Fiorita di Sassuolo. Responsabile ambulatori di Angiologia a Sassuolo, Modena e Suzzara (Centro Medico San Giacomo). Responsabile servizio angiologia e Pronto Soccorso al Centro Cuore e Salute di Reggio Emilia.

Coautore dei Quaderni di Educazione Angiologica dal 1988.

SPECIALIZZAZIONI:

  • Angiologia medica
  • Chirurgia d’urgenza e pronto soccorso
  • Trattamento delle patologie delle arterie e delle vene
  • Terapia sclerosante di vene e capillari
  • Diagnosi e cura M. di Raynaud

LA VISITA ANGIOLOGICA E' COMPLETA DI:

  • Ecocolordoppler
  • Flussimetria

LA TERAPIA SCLEROSANTE DELLE VARICI E DEI CAPILLARI:
· le vene varicose e i capillari sono un problema frequente nelle donne sia in età giovanile che nell'età adulta.

· rappresentano un problema perché :
- le vene varicose possono dare disturbi anche importanti.
- i capillari sono comunque inestetici e sono un segnale di una possibile insufficienza venosa cronica evoluta di cui si hanno esempi nei parenti più anziani.

COS'E' LA TERAPIA SCLEROSANTE. La terapia sclerosante consiste nel curare vene varicose e capillari mediante iniezioni di farmaci seguite da una fasciatura compressiva.
Si tratta di una tecnica semplice che si esegue in ambulatorio.
La terapia sclerosante migliora subito i sintomi, poiché consiste nell'eliminare vene ammalate ripristinando una normale circolazione e può rallentare l'evoluzione di una insufficienza venosa cronica. Non è comunque una cura banale, si tratta sempre di una prestazione specialistica che deve essere preceduta da una visita angiologia e da un esame Doppler.

FLEBITE, TROMBOFLEBITE, FLEBOTROMBOSI: per Flebite si intende la formazione di un Trombo, cioè un grumo di sangue all'interno di una vena con o senza infiammazione della vena stessa. In passato si faceva differenza tra Tromboflebite, se prevaleva la infiammazione e Flebotrombosi, in cui prevaleva il trombo. Oggi le flebiti si dividono in Flebite Superficiale e Flebite Profonda.

Bisogna sempre rivolgersi all'angiologo, anche solo per un sospetto di Flebite. Una visita specialistica e l'esecuzione di esami quali Doppler, ecodoppler, etc.. sono spesso sufficienti a confermare o escludere il sospetto di Flebite e a valutare l'estensione del trombo e l'eventuale rischio di embolia polmonare.

Molto spesso le flebiti possono essere prevenute dall'angiologo. In previsione di interventi chirurgici od ortopedici o se vi è una predisposizione familiare alla flebite, effettuare una visita angiologia per iniziare un programma di prevenzione personalizzato con calze elastiche idonee, farmaci, etc.

INSUFFICIENZA VASCOLARE CEREBRALE Che cos'è l'insufficienza vascolare cerebrale?
E' l'improvvisa mancanza di sangue, quindi di ossigeno, ad una parte del cervello che può dare origine ad un attacco ischemico transitorio (TIA) con sintomi che scompaiono entro 24 ore, oppure da un ICTUS. Eseguire un esame Doppler dei tronchi sopraortici, esame senza rischi, favorisce sia la diagnosi che la prevenzione.